La maledizione del Daríen

Il volo fino al continente americano, c’era; restava solo da trovare il modo per passare da Panama alla Colombia per iniziare la rotta verso il Sud. Non conoscendo molto la geografia del centro America, pensavo che fosse possibile muoversi in autobus, come in Latino America. Ahimè, nun se po’ fa’! A separare il centro (e automaticamente il Nord) America dal Sud, dove pure confini e guerre avrebbero fallito, ci ha pensato lui: il Daríen, o meglio, “ El tapón del Daríen”.

Si tratta di un’ immensa ed impenetrabile jungla lunga parecchi chilometri situata nel sud di Panama, nella quale non esistono strade (s’interrompe pure la Panamericana, che unisce l’Alaska al Chile … eccetto per questi 120km, naturalmente), né binari, né sentieri.  Oltre a bloccare le strade, questo “tappo” blocca il narcotraffico proveniente dalla Colombia e molte malattie; avventurarsi lì dentro sembrerebbe una specie di dichiarazione suicida, in quanto si potrebbero incontrare guerriglieri, narcotrafficanti, indigeni, serpenti, animali strani e insetti grandi come elefanti. Come disse Robert Young Pelton, collaboratore di National Geographic, dopo essere stato rapito e detenuto 10 giorni in questa zona tanto poco amichevole: “Tutto quello che ti potrebbe far male è lì dentro!”. Te credo sulla parola, zì.

Insomma, la prospettiva di passare il confine colombiano a piedi non mi allettava per nulla, quindi ho iniziato ad informarmi sulle vie alternative, che basicamente sono due:

  • Per aria

Origine: Panama. Ha due aeroporti grandi, quindi la scelta ricadeva su Panama City o David (a 6 ore di bus da Panama)

Destinazione: l’altra parte del Daríen, possibilmente un paese limitrofo a Panama, in maniera da non dover risalire e poi ripercorrere la strada più volte; quindi Colombia o Venezuela, al massimo Ecuador.

Qui sì che Skyscanner e la sua fantastica opzione “Ovunque” sono stati utili! Basta selezionare Panama come Paese d’origine e “Ovunque” come destinazione per vedere quali sono le mete più economiche. In questo caso, hanno risultato esserlo Bogotà, Colombia e Porlamar, Venezuela. Porlamar si trova su un’isola ad est di Caracas, dalla quale arrivare a Bogotà sarebbe stato difficile, quindi è stato quasi obbligatorio optare per Bogotà. Le compagnie che operano su questa rotta sono due: Avianca e Copa; i prezzi sono abbastanza simili, e si aggirano sui 200€ andata e ritorno prenotando con anticipo, qualcosa come 5 mesi prima. Prendere la singola tratta è fuori discussione, visto che il prezzo è quasi il doppio rispetto l’andata e ritorno!

  • Per mare

Differenti opzioni con differenti prezzi:

  • Prenotare una traversata con un’agenzia di viaggi o direttamente in un ostello, prezzo circa 300€, spesso propongono una sosta alle Isole di San Blas (o con qualche centone in più, ti includono pure l’alloggio di un paio di notti)
  • Fare un po’ più l’autodidatta, e ciò significa: volare a Puerto Obaldia (non è raggiungibile via terra. I panamensi le odiano proprio le strade, eh!), da lì prendere un battello per Capurganá (volendo, si può passare per La Miel, fantastica spiaggetta pressappoco irraggiungibile), poi un altro battello fino a Turbo, e da lì un autobus fino a Medellin (8h) e poi, in caso, un altro fino a Bogotà (altre 8h). Costo totale: circa 150€, solo andata, e viaggio lunghissimo.

Sarebbe stato perfetto poter fare l’andata in aereo e il ritorno in barca (o viceversa), ma i costi quasi raddoppiavano, uff.

Io, personalmente, alla fine della fiera ho scelto di volare con COPA Airlines da Panama City a Bogotà, durata del viaggio 2 ore scarse, costo totale 260€ (perché ho temporeggiato invece di acquistare subito i biglietti, mannaggia a me).

Lascerò Panama il 14 dicembre 2015, e ci ritornerò il 3 giugno 2016; è il Paese che ho scelto (o meglio, mi è capitato?) per iniziare e terminare il mio viaggio, e in totale ci passerò 18 giorni.

Praticamente, vado ai Caraibi!

Lascio qualche link, per avere informazioni più dettagliate su:

  • El Daríen:

Italiano: http://danielarobecchi.nova100.ilsole24ore.com/2009/10/31/come-molti-viaggiatori-che-si-trovano-a-zonzo-per-il-mondo-ed-in-particolare-per-coloro-che-decidono-di-visitare-lamerica-la/

Inglese: http://www.darkroastedblend.com/2008/09/darien-gap-most-dangerous-absence-of.html

  • Attraversamenti via mare:

Spagnolo: http://www.viajesycosasasi.com/como-viajar-de-panama-a-colombia-la-forma-mas-economica-y-aventurera/

Spagnolo: http://mefuialagoma.com/como-cruzar-a-panama-desde-colombia-o-viceversa-y-no-morir-en-el-intento/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Trasporti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...